DALMAZIA

Testo di:   Renato Famea          Musica di:   Guido Coen

I

 

Popol d’Italia avanti avanti,
Bagna nel mar le tue bandiere,
Gente di mille primavere,
L’ora dei forti suonerà.

 

Stretto il patto con la morte,
Chiusa in pugno sta la sorte,
Sui leoni l’abbiam giurato,
Tutti eterna libertà!

 

Dalmazia Dalmazia
Cosa importa se si muore
Quando il grido dell’ardore

Come il fante eterno sta.

II

 

Ecco son già risorti i fanti
Che un dì pugnarono sul Piave
Non vi saran forche slave
Tutte col fuoco periran.

 

Venga l’ora dell’assalto
Ed in cima ad ogni spalto
il vessillo Tricolore
Questa schiera pianterà!

 

Dalmazia Dalmazia
Cosa importa se si muore
Quando il grido dell’ardore

Come il fante eterno sta.

III

 

Arma la prora o marinaio,
Sul mare nostro che ci ammalia
Per la dalmazia e per l’Italia
Forse doman si partirà.

 

Come a Pola e  a Premuda,
Pugneremo a spada nuda,
Ed a Lissa il mare nostro
Nuova gloria splenderà!

 

Dalmazia Dalmazia
Cosa importa se si muore
Quando il grido dell’ardore

Come il fante eterno sta.

Canzoni scritte sull'aria del brano:

 

1938

FRONTIERA, FRONTIERA

Periodo

Fascismo

1944

INNO A SAN MARCO

Periodo

Repubblica Sociale Italiana

1944

VALSESIA

Periodo

Repubblica Sociale Italiana - Rivisitazione partigiana