SALUTO AL DUCE

Testo di:   Alfredo Bracchi          Musica di:   Giovanni D'Anzi

I

 

Alalà! Alalà! Alalà!
Saluto al Duce, grande condottiero
di questa Italia di Camicie Nere
che si ribella contro lo straniero
e che risponde armando le sue schiere.
Saluto al Duce, nobile guerriero,
d’ogni battaglia sempre vincitor,
lottar da forte,
sfidar la morte,

è questo o Duce il giuramento d’ogni cuor..

II

 

Alalà! Alalà! Alalà!
Saluto al Duce, grido di vittoria
che passa i monti e varca le frontiere,
delle tue geste parlerà la storia,
fanfare in testa e al vento le bandiere.
Saluto al Duce, simbolo di gloria,
urlo di guerra canto d’ogni cuor,
avanti, avanti,
arditi e fanti,

Camicie Nere, sventolando il Tricolor.

Ritornello

 

Duce, Duce, Duce,
comanda e siamo pronti ad obbedir.
Duce, Duce, Duce,
per te vogliamo vincere o morir;
l’orgoglio della nostra giovinezza
è quello di donarla tutta a te,
tu sei nostri cuor,
nessun potrà strapparti più,

Duce, Duce, tu.