INNO DEL REGGIMENTO MARINA "SAN MARCO"

Testo di:   Mario Rosselli Cecconi          Musica di:   Luigi Musso

Noi vedevam,
ogni mattin,
splendere d'or
Tutta Trieste al nuovo sol.
Vedevam l'ala tricolor
sul golfo inter
senza timor, sciogliere il vol.

 

Ma un dì dovemmo il suol
Redento abbandonar
Nell'uragan
parea pel duol piangere il ciel.
Pareva urlar
d'ira e d'orror il mar.

 

Calato è l'invasor
dai monti fino al mar
Venezia amor
d'ogni italian fra i marmi e l'or
gia del cannon
ode vicino il tuon.

 

No! lo giuriam sui capi bianchi delle nostre madri!
No lo giuriam per gli stellanti occhi dei nostri amor!
L'onor che Italia a noi
Volle affidar,
custodirem sacro tesor!
Iddio lo vuol
Libereremo il nostro suol!

A S.A.R. il Duca D'Aosta - Inno Marcia del Regg.to Marinai sul Piave. Pubblicato originariamente con il titolo "Le Camicie Grige", venne poi conosciuto e diffuso come "Inno del reggimento Marina "San Marco".

Durante la Repubblica Sociale alla canzone (a volte cantata senza il punultimo capoverso) veniva aggiunto il seguente finale:

 

San Marco a noi

vendetta si farà!

 

 

Canzoni scritte successivamente sull'aria del brano:

 

N. R.

A NOI!.. [CANTO DELLE SQUADRE FASCISTE]

Versi di:

N. Camilli su riduzione di E. Zugovin